Call Skype              
Diagnosi energetica obbligatoria – D.Lgs. 102/2014

Diagnosi energetica obbligatoria – D.Lgs. 102/2014

Il Decreto Legislativo 4 luglio 2014, n. 102, in attuazione della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 165 di venerdì 18 luglio 2015 ed entrato in vigore il 19 luglio 2015.

Il Decreto fornisce il quadro di riferimento normativo e operativo per poter raggiungere l’obiettivo nazionale di risparmio energetico, entro l’anno 2020.

Sulla base di quanto indicato nella Direttiva Europea, le principali tematiche che il decreto affronta sono:

  • edifici e settore pubblico;
  • attività produttive e servizi energetici;
  • misurazione e fatturazione;
  • efficienza nella fornitura di energia.

In merito alle attività produttive e servizi energetici, il decreto dedica in particolare l’Art. 8 “Diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell’energia” che in primo luogo prevede l’obbligo per le grandi imprese e per le imprese a forte consumo di energia “energivore” di eseguire una diagnosi energetica entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni. Tale obbligo non si applica alle grandi imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi EMAS e alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001, a condizione che il sistema di gestione in questione includa un audit energetico realizzato in conformità ai dettati di cui all’allegato 2 al presente decreto. Le imprese a forte consumo di energia sono tenute ad eseguire le diagnosi con le medesime scadenze, indipendentemente dalla loro dimensione e a dare progressiva attuazione, in tempi ragionevoli, agli interventi di efficienza individuati dalle diagnosi stesse o, in alternativa, ad adottare sistemi di gestione conformi alle norme ISO 50001. Le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia che non effettuano la diagnosi energetica, sono soggetti ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 a 40.000 euro. Quando la diagnosi non è effettuata in conformità alle prescrizioni di cui all’articolo 8, si applica una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 ad euro 20.000.

Definizioni

Diagnosi energetica: procedura sistematica volta a fornire un’adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico di un edificio o gruppo di edifici, di una attività o impianto industriale o di servizi pubblici o privati, ad individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo costi-benefici e riferire in merito ai risultati.

Grande impresa: impresa che occupa 250 persone o più, oppure che abbia un fatturato > 50 Mln€ o un bilancio con un attivo > 43 Mln€

Obiettivi

La diagnosi energetica deve costituire un’opportunità per l’azienda, mediante la quale poter raggiungere i seguenti risultati:

  • conoscenza approfondita della propria realtà;
  • confronto con realtà analoghe;
  • possibilità di attivare percorsi virtuosi di efficientamento energetico e miglioramento della propria attività, sia essa industriale che commerciale.

Dal momento che dal punto di vista energetico la chiave di lettura della realtà aziendale è l’insieme dei vettori energetici che la influenzano, proprio in questa ottica la diagnosi energetica si caratterizza per la necessità di esplorare le modalità di utilizzo di tali vettori.

Inoltre la riduzione dei costi, l’efficientamento energetico dei comparti produttivi e la razionalizzazione dei processi rappresentano le conseguenze principali di una corretta ed intelligente interpretazione del concetto di diagnosi energetica.

Non solo un onere, dunque, ma anche e soprattutto un’opportunità di sviluppo notevole sia in termini economici che energetici. In un’ottica di corretta gestione industriale, la diagnosi energetica dovrebbe essere il presupposto logico e tecnico per individuare gli interventi che possono portare a risparmi consistenti.

e-MEP S.r.l. supporta il cliente con un servizio completo, dalla diagnosi energetica, sviluppando possibili interventi migliorativi, alla realizzazione di suddetti interventi, con un affiancamento totale volto a sostenere il cliente durante tutte le fasi, da quella decisionale a quella realizzativa, e oltre.

Ti interessa questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere informato su edilizia sostenibile e ambiente

Iscrivendoti alla newsletter dichiari di accettare la normativa sulla privacy

Condividi
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Google Plus
Condividi su Linkedin

Lascia un commento

Seguici sui social!

Se ti piace il nostro sito seguici sui social network per rimanere in contatto.

Sei interessato ai nostri articoli? Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscrivendoti alla newsletter dichiari di accettare la normativa sulla privacy

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Google +
Condividi su Linkedin