Call Skype              
Diagnosi Energetica

Diagnosi Energetica

servizio smart

Grazie alle competenze acquisite in ambito edilizio ed impiantistico, e-MEP è specializzata nell’analisi energetica di edifici ed abitazioni. Questo consente di analizzare gli aspetti tecnici ed economici di un immobile, individuando le possibili soluzioni per una riduzione dei consumi e dei costi di gestione.

Attraverso l’uso razionale delle risorse e ricorrendo allo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili, e-MEP è in grado di valutare le prestazioni energetiche di un edificio e di proporre interventi migliorativi.

Per ottenere un effettivo risparmio energetico vengono individuate le cause che generano consumi eccessivi e, di conseguenza, viene definito un piano di intervento tecnico ed economico mirato al miglioramento micro-climatico degli ambienti. Inoltre, ricorrendo ad un’analisi costi-benefici, le diverse ipotesi di intervento vengono opportunamente vagliate e commisurate in rapporto alle possibilità di spesa dell’utente finale.

La diagnosi energetica, o audit energetico, è uno strumento che permette di valutare, attraverso uno studio di tipo tecnico-economico, le prestazioni energetiche di un edificio e di proporre interventi migliorativi per ottenere un risparmio energetico, individuando le cause che generano consumi eccessivi. L’obiettivo finale di un audit energetico è quello di definire un piano di intervento in ambito energetico che ponga l’attenzione sugli aspetti di tipo tecnico ed economico delle azioni proposte e che miri a migliorare gli ambienti dal punto di vista micro-climatico e del comfort interno. Tutto ciò viene reso possibile ricorrendo ad analisi del tipo costi-benefici, attraverso le quali le diverse ipotesi di intervento risultano opportunamente vagliate e commisurate alle possibilità di spesa dell’utente finale.
Al fine di ottimizzare e differenziare i consumi energetici risulta di fondamentale importanza effettuare una classificazione degli edifici in base alla loro destinazione d’uso: edifici ad uso residenziale, uffici, commerciale, ospedaliero, sportivo, scolastico, ecc.

Ciò viene reso possibile attraverso la suddivisione in specifiche categorie, così come previsto dal D.P.R. 412/93. Per quanto riguarda la definizione delle prestazioni energetiche di un edificio, la disciplina complessiva in tema di rendimento energetico dell’edilizia è contenuta nel D.Lgs. 19 agosto 2005, n. 192 (attuativo della direttiva 2002/91/CE) e successive modifiche ed integrazioni.

L’attestato di prestazione energetica, redatto secondo le particolari Norme e i criteri di cui alla relativa Normativa, riporta la prestazione, l’efficienza o il rendimento energetico di un edificio e altresì contiene le raccomandazioni per il miglioramento della prestazione energetica del medesimo (art. 2, comma 3, all. A al d.lgs. 29 dicembre 2006, n. 311).

La prestazione energetica degli edifici (quantificabile mediante l’indice di prestazione globale dell’edificio, EPgl) tiene conto di molteplici aspetti legati all’utilizzo di energia: il fabbisogno di energia primaria per la climatizzazione invernale ed estiva, per la produzione di acqua calda sanitaria e per l’illuminazione artificiale, l’energia erogata e l’energia ausiliaria necessaria per il funzionamento dei sistemi impiantistici, inclusi i sistemi per l’autoproduzione o l’utilizzo di energia.

La diagnosi energetica
Per effettuare una diagnosi energetica è di fondamentale importanza conoscere in modo approfondito le caratteristiche costruttive ed impiantistiche di un edificio, le quali ne definiscono lo “stato di fatto”. Pertanto il punto di partenza dell’analisi è rappresentato dal rilievo sul campo e dalla raccolta ed analisi dei parametri rappresentativi dei consumi energetici (bollette, ecc.) e delle caratteristiche tecniche degli impianti a servizio dell’immobile (potenze di targa delle unità esterne ed interne, efficienza di generazione e distribuzione, configurazione impiantistica, ecc.).

Per quanto riguarda l’involucro edilizio, la campagna di indagini deve condurre alla definizione dell’orientamento geografico dell’edificio, all’analisi dell’ombreggiamento legato alla relazioni con altri edifici o elementi urbani, alla caratterizzazione geometrica e termo-fisica delle strutture di confine (trasmittanza di pareti, solai, infissi, superfici vetrate, ecc.). Vengono poi analizzati gli impianti di climatizzazione, trattamento dell’aria e produzione di acqua calda ad uso sanitario, definendone la tipologia, le potenze utili ed il rendimento globale medio stagionale, nonché il fabbisogno di energia primaria per l’alimentazione dei sistemi tecnologici. Risulta così possibile analizzare le prestazioni energetiche dell’edificio attraverso opportuni indicatori di consumo e definire le caratteristiche tecnico-economiche dell’edificio oggetto di studio.

Soltanto dopo aver correttamente analizzato e definito le caratteristiche energetiche di un edificio, è possibile indagare con occhio critico le carenze prestazionali dello stesso.

Questo passo si configura attraverso la definizione di una serie di strategie di intervento che hanno l’obiettivo di migliorare la gestione energetica di un immobile sia in termini di prestazioni che dal punto di vista economico, con una riduzione dei costi di esercizio.

Le proposte tecniche di efficientamento passano attraverso la valutazione di interventi di tipo edilizio, con l’obiettivo di ridurre il fabbisogno energetico dell’edificio sia nel periodo invernale che in quello estivo, di tipo impiantistico, al fine di migliorare l’efficienza dei macchinari impiegati e del sistema di distribuzione e gestione dei vettori termici, e attraverso il ricorso a tecnologie alimentate da fonti energetiche rinnovabili.

Una volta definiti gli scenari di intervento più idonei alla situazione in esame, si passa all’analisi costi-benefici, grazie alla quale si completa la valutazione di fattibilità tecnico-economica dando rilevanza ai costi di installazione e realizzazione delle opere, ai risparmi in termini energetici ed economici e quantificando i tempi di recupero dell’investimento iniziale attraverso l’elaborazione di grafici inerenti il payback time.

In tale modo la committenza ha a disposizione il panorama completo delle soluzioni possibili da mettere in atto per migliorare sia il proprio comfort che i flussi di cassa energetici.
e-MEP S.r.l. è in grado di offrire tutti i servizi e le competenze sopra descritti, potendo contare su un bagaglio tecnico, economico, normativo e di esperienza che consente di gestire gli audit a partire dalla fase di indagine sul campo fino all’elaborazione del piano di intervento energetico più idoneo.

Servizi Smart

tutti i nostri servizi smart
Tutti i Servizi Smart

Vai alla pagina dei servizi Smart

Condividi
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Google Plus
Condividi su Linkedin

Seguici sui social!

Se ti piace il nostro sito seguici sui social network per rimanere in contatto.

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Google +
Condividi su Linkedin